Sportello Unico per le Attività Produttive
Via Regina Margherita, 80 - 71029 Troia (FG) - Tel. 0881/978435 – Fax 0881/978420
e-mail: utc@comune.troia.fg.it

Allegato 9

ALLEGATO I AL DPR 25.07.1991

ELENCO DELLE ATTIVITA’ AD INQUINAMENTO ATMOSFERICO POCO SIGNIFICATIVO

 

  1. Pulizia a secco di tessuti e pellami, escluse pellicce, pulitintolavanderie: per tali impianti la condizione necessaria per essere inclusi nel presente elenco è il ciclo chiuso.
  2. Lavorazioni meccaniche in genere con esclusione di attività di verniciatura, trattamento superficiale dei metalli e smerigliature.
  3. Rosticceria e friggitoria.
  4. Attività estetica, sanitaria e di servizio e cura della persona.
  5. Laboratorio odontotecnici.
  6. Laboratorio orafi senza fusione di metalli.
  7. Decorazione di piastrelle ceramiche senza procedimento di cottura.
  8. Officine meccaniche di riparazioni veicoli (carburatoristi, elettrauto e simili).
  9. Le seguenti lavorazioni tessili:
    preparazione, filatura, tessitura trama, catena o maglia di fibre naturali artificiali e sintetiche con eccezione dell'operazione di testurizzazione delle fibre sintetiche e del bruciapelo;
    nobilitazione di fibre, filati, tessuti di ogni tipo e natura distinta nelle fasi di purga, lavaggio, candeggio (ad eccezione dei candeggi effettuati con sostanze in grado di liberare cloro e/o suoi composti), tintura, fissaggio a condizione che siano rispettate le seguenti condizioni:
    1. le operazioni in bagno acquoso vengano condotte a temperatura inferiore alla temperatura di ebollizione del bagno medesimo;
    2. le operazioni di bagno acquoso vengano condotte alla temperatura di ebollizione ma senza utilizzazione di acidi, alcali o altri prodotti organici ed inorganici volatili;
    3. le operazioni di bagno acquoso vengano condotte alla temperatura di ebollizione in macchinari chiusi;
    4. le operazioni di asciugamento o essiccazione e i trattamenti con vapore espanso o a bassa pressione vengano condotti a temperatura inferiore a 150° e che nell'ultimo bagno acquoso applicato alla merce non siano stati utilizzati acidi, alcali o altri prodotti organici od inorganici volatili.
          
  10. Cucine, ristorazione collettiva e mense.
  11. Panetteria, pasticceria ed affini con non più di 300 kg di farina al giorno.
  12. Stabulari acclusi a laboratori di ricerca e di analisi.
  13. Serre.
  14. Stirerie.
  15. Laboratori fotografici.
  16. Autorimesse.
  17. Autolavaggi.
  18. Silos per materiali da costruzione ad esclusione di quelli asserviti agli impianti di produzione industriale.
  19. Officine ed altri laboratori annessi a scuole.
  20. Eliografia.
  21. Impianti termici o caldaie inseriti in un ciclo produttivo o comunque con un consumo di combustibile annuo utilizzato per più del 50% in un ciclo produttivo, La potenza termica di ciascuna unità deve essere inferiore a 3 Mw se funzionanti a metano o GPL, e 1 Mw per il gasolio e a 0,3 Mw se funzionanti ad olio combustibile, con contenuto di zolfo non superiore all'1% in peso.
  22. Stoccaggio e movimentazione di prodotti petrolchimici ed idrocarburi naturali estratti da giacimenti, stoccati e movimentati a ciclo chiuso o protetti da gas inerte.
  23. Sfiati e ricambi d'aria esclusivamente adibiti alla protezione e sicurezza degli ambienti di lavoro.
  24. Impianti trattamento acque.
  25. Impianti termici connessi alle attività di stoccaggio dei prodotti petroliferi con una potenzialità termica minore di 5 Mw se funzionanti a metano o GPL e 2,5 Mw se funzionanti a gasolio, per meno di 2200 ore annue.
  26. Gruppi elettrogeni e di cogenerazione con potenza termica inferiore a 3 Mw se alimentati a metano o GPL e potenza termica inferiore a 1 Mw se alimentati a benzina o gasolio.
  27. Concerie e pelliccerie con impianti dotati di macchinari a ciclo chiuso.
  28. Seconde lavorazioni del vetro ad esclusione di quelle comportanti operazioni di acidatura e satinatura.
  29. Produzione di vetro con forni elettrici a volta fredda.