Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Giovedi, 23 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / ‘ROSONE D’ARGENTO’ 2010

Notizie

Dettaglio notizia

 

‘ROSONE D’ARGENTO’ 2010

‘ROSONE D’ARGENTO’ 2010 Categoria: Altro
Data: 10/08/2010 ore 14:28:39

Torna uno degli eventi più attesi dell'Estate Troiana

Non poteva mancare. Nel cartellone delle iniziative estive, torna il ‘Premio Rosone d’Argento’, uno degli eventi più attesi dell’antica città preappenninica.Giovedì prossimo, 12 agosto 2010, in Piazza Episcopio, a Troia, nella magnifica cornice della Basilica Cattedrale, si terrà il consueto appuntamento con i troiani che si sono distinti nelle loro attività lavorative a casa e fuori dalle mura della città natale, in particolare in Piemonte, a Torino, città che ospita una grande comunità troiana.L’iniziativa è del Circolo ‘A. Salandra’ e del Comune di Troia, con la collaborazione del periodico locale ‘Aria di Troia’, del Circolo Troiano in Piemonte e della locale Pro-Loco.La cerimonia mantiene una formula consolidata che oltre a mantenere vivi i legami con i troiani di seconda e terza generazione, celebra i personaggi che hanno dato lustro all’intera comunità.Numerosi gli interventi previsti. Tra questi: il sindaco di Troia Edoardo Beccia, il senatore Carmelo Morra, Sua Eccellenza il vescovo della Diocesi Lucera-Troia, mons. Domenico Cornacchia, il consigliere regionale Giannicola De Leonardis, l’assessore della Regione Piemonte, Rosa Anna Costa e l’assessore comunale di Troia, Renato Ciccarelli. Ospite della serata il giornalista caporedattore de ‘Il Giornale’, scrittore e opinionista televisivo Stefano Zurlo.Presenti, tra gli altri, i presidenti dell’‘Associazione Franco-Provenzale’ Silvano Tangi, del ‘Circolo Troiani in Piemonte’ Geremia Pillo, della ‘Pro-Loco di Troia’ Giuseppe Aquilino; i direttori dei periodici ‘Aria di Troia’, ‘Preappennino Oggi’ e ‘Pianeta Cultura’, Marisa Donnini, Carlo Rubino e Giucar Marcone; Mario Tredanari, Giuseppe Aquilino e Gino Rotondo, rispettivamente presidenti del comitato Rosone d’Argento, della Pro Loco di Troia e dell’associazione culturale ‘Aria di Troia’; padre Corrado Masini, superiore provinciale Missionari Comboniani d’Italia e Armando Zurlo, presidente dell’associazione di promozione sociale ‘La Melagranata’.La conduzione della serata, allietata dal gruppo musicale ‘Aria’, è stata affidata ai giornalisti Geppo Piantanida, Angela Pillo e Marisa Donnini.I premiati sono: l’avvocato Livio De Leonardis, noto professionista locale, allievo di Aldo Moro, già sindaco di Troia nel 1955 e amministratore per oltre un decennio, ebbe il merito di realizzare numerose opere di grande rilevanza pubblica; i Missionari Comboniani, presenti a Troia dal 1927 per volontà del vescovo santo Fortunato Maria Farina e del santo comboniano padre Bernardo Sartori; il dottor Fausto Tricarico, specializzato in Chirurgia d’Urgenza e Pronto Soccorso, in Tecniche Semeiologiche Speciali Chirurgiche, Chirurgia Laparoscopica e Mininvasiva e Chirurgia Epatica, dal 1996 è Direttore della Divisione di Chirurgia d’Urgenza degli Ospedali Riuniti di Foggia e consigliere Nazionale della Società Italiana di Chirurgia d’Urgenza e del Trauma e Coordinatore Nazionale per la Chirurgia d’Urgenza dell’Associazione Nazionale Chirurghi Ospedalieri Italiani; Nicola Beccia, nato a Troia verso la fine dell’800, avvocato, notaio, letterato, numismatico e storico, divenne conservatore del Regio Archivio Provinciale di Stato di Foggia e Direttore dell’Archivio di Stato della Dogana e del Tavoliere, scrisse su importanti periodici e riviste e pubblicò una ventina di libri di storia, di critica storica e letteratura, di sociologia, di numismatica, di diritto penale, di storia locale e della Capitanata; il barese Stefano Dambruoso, magistrato e scrittore italiano,  capo dell’Ufficio per il coordinamento dell'attività internazionale del Ministero della Giustizia, già sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano, poi ad Agrigento e Palermo (dove è stato anche Pubblico Ministero), ha indagato su associuazioni mafiose e reati contro la Pubblica Amministrazione e si è occupato di terrorismo, tanto che il settimanale americano 'Time’ lo ha nomina ‘personaggio dell’anno’, per il suo “coraggio professionale dimostrato nella caccia al Terrore”. Il Rosone d’Argento gli viene assegnato come “pugliese che ha onorato la nostra regione in Italia ed all'estero”; Stefano Zurlo, figlio dell'avvocato Alfonso, concittadino troiano, che da oltre cinquant’anni esercita l’attività forense nel capoluogo lombardo, attualmente caposervizio della cronaca giudiziaria ed inviato de ‘Il Giornale’, è autore di numerosi libri. Oltre alla sua attività di giornalista e di scrittore è noto presso il pubblico televisivo anche per le sue continue apparizioni nella veste di opinionista ospite di trasmissioni quali Porta a porta, Omnibus, La vita in diretta; ‘La Melagranata’ associazione di promozione sociale e culturale senza scopo di lucro, che si propone di sostenere la persona nel suo percorso formativo nei vari momenti di presenza e di espressione nella società, anche tramite il sostegno alle forme organizzate di più individui e di gruppi sociali e culturali. Il riconoscimento è assegnato a ‘La Melagranata’ per la ricerca, il recupero e la valorizzazione della cultura locale.