Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Giovedi, 23 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / TROIA. IL CONSIGLIO DISCUTE SULLO SVILUPPO EDILIZIO

Notizie

Dettaglio notizia

 

TROIA. IL CONSIGLIO DISCUTE SULLO SVILUPPO EDILIZIO

TROIA. IL CONSIGLIO DISCUTE SULLO SVILUPPO EDILIZIO Categoria: Altro
Data: 19/06/2010 ore 21:07:47

Una seduta contrastata, tra approvazioni, rinvii e l'opposizione del gruppo di minoranza ‘ Città Nuova' che, nell'occasione, si allontana dall'Aula


Si è tenuto ieri sera a Troia il Consiglio Comunale.

Tra gli argomenti in discussione, in prima battuta, sono state accettate le dimissioni del consigliere Giovanni Aquilino rassegnate per "sopravvenuti impegni di lavoro". Al suo posto il primo dei non eletti della lista ‘Città Nuova', Silvano Panarese.

L'Assise ha licenziato all'unanimità la determinazione a concedere in comodato gratuito alla fondazione ‘Nuova Specie' un terreno di proprietà comunale in zona Pip, adiacente lo stadio cittadino, per la realizzazione di un centro sociale; la nomina del Comune di Bovino quale ente capofila dell'Area Vasta dei Monti Dauni, così come proposto nella Conferenza dei Sindaci; il protocollo d'intesa ‘Luoghi dell'uomo e della natura: la cultura dei Monti Dauni', con relativo documento preliminare programmatico per la rigenerazione di parti della città di Troia finalizzata al miglioramento delle condizioni urbanistiche, abitative, socio-economiche, ambientali e culturali degli insediamenti umani, individuati mediante strumenti di intervento elaborati con il coinvolgimento degli abitanti e di soggetti pubblici e privati interessati.

Rinviato, a maggioranza, il Regolamento per la disciplina dei mezzi pubblicitari e relativi impianti e dell'imposta comunale sulla pubblicità.

Contrastato, invece, l'accapo relativo al Piano Urbanistico Esecutivo (Pue), relativo (ad alcune particelle della) alla zona C1/C destinata ad espansione residenziale di tipo estensivo di iniziativa privata, in attuazione del Piano Urbanistico Generale (Pug) vigente.

Il gruppo di minoranza ‘Città Nuova', con il capogruppo Giovanni D'Attoli e il consigliere Carlo Rubino, contesta difformità nel grafico che rappresenta la zona in questione e nell'attribuzione dell'indice di edificabilità, così come determinati nel Pug per l'espansione edilizia, che contrasterebbe con le caratteristiche del terreno (argilloso e posto in prossimità del pendio).

Contestazioni tutte respinte dal gruppo di maggioranza ‘I Troiani'.

"L'argomento era stato già rinviato nell'ultimo Consiglio Comunale proprio per approfondirne termini e contenuti", ha dichiarato in proposito il sindaco Edoardo Beccia il quale ha sottolineato che le questioni in discussione sono di carattere strettamente tecnico e che trovano soluzione in sede di Commissione Consiliare. Oltretutto il documento ufficiale del Pug è depositato presso l'Ufficio Tecnico e non ci sono versioni differenti; "la differenza dell' indice di edificabilità, tra elaborati diversi, era stato oggetto di discussione in sede di Commissione Consiliare ove ci sono stati i chiarimenti del caso" (in cui sono rappresentati anche i gruppi di minoranza, ndr) ha dichiarato in proposito il consigliere comunale Grazia Di Mucci.

Contrastanti, quindi, le posizioni sull'argomento, che è stato approvato all'unanimità dai gruppi presenti, ‘I Troiani' e ‘Ricciardelli per Troia'. Contrario il gruppo di minoranza ‘ Città Nuova' che, nell'occasione, si è allontanato dall'Aula.