Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Venerdi, 24 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / COMUNE DI TROIA: NESSUN PATROCINIO E NESSUN INVIO PER IL XVI° CONVEGNO REGIONALE SUL NERO DI TROIA.

Notizie

Dettaglio notizia

 

COMUNE DI TROIA: NESSUN PATROCINIO E NESSUN INVIO PER IL XVI° CONVEGNO REGIONALE SUL NERO DI TROIA.

COMUNE DI TROIA: NESSUN PATROCINIO E NESSUN INVIO PER IL XVI° CONVEGNO REGIONALE SUL NERO DI TROIA. Categoria: Manifestazioni ed Eventi
Data: 26/07/2015 ore 11:38:03

Dopo quanto occorso lo scorso anno, il sindaco Cavalieri prende le distanze dall'iniziativa di Consorzio D.O.C. Tavoliere Nero di Troia.

 

A seguito di quanto riportato erroneamente in questi giorni sui manifesti di Consorzio D.O.C. Tavoliere Nero di Troia riguardo l'evento "XVI° Convegno Regionale sul Nero di Troia", appare opportuno fare chiarezza.
Nessuna richiesta di patrocinio è mai giunta presso il Comune di Troia, come pure nessun invito è mai stato recapitato all'attenzione del sindaco Leonardo Cavalieri, indicato come ospite della serata.
È perciò evidente che l'amministrazione non ha concesso alcun patrocinio all'iniziativa e che il primo cittadino, avendo saputo oltretutto solo ieri della propria presenza dai manifesti affissi in città, non parteciperà in alcun modo alla manifestazione.
È poi necessario sottolineare la necessaria presa di distanza dall'organizzazione dopo quanto occorso lo scorso anno durante il XV° Convegno Regionale sul Nero di Troia, evento strumentalizzato per denigrare ed attaccare il sindaco della città del Rosone, Leonardo Cavalieri, e l'allora appena insediata nuova amministrazione.
"Continuiamo a guardare con passione sincera a qualsiasi iniziativa legata alla promozione di un territorio così ricco di tradizione" dichiara Leonardo Cavalieri, "ma siamo di nuovo di fronte ad un'occasione persa. Nessun patrocinio richiesto e nessun patrocinio concesso, come pure non ho mai ricevuto alcun invito per la serata del 26 luglio, nemmeno informalmente, pur se quanto riportato il contrario nei manifesti. Per tutelare l'immagine del Comune e per evitare che all'amministrazione possa continuare ad essere associata a quanto successo lo scorso anno, con il percorso eno-gastronomico organizzato a fine convegno macchiato da una macchina organizzativa tutt'altro che perfetta, con la maggior parte degli acquirenti di ticket rimasti a bocca asciutta per la scarsissima quantità di vino presente agli stand di distribuzione, prendiamo le distanze da quanto organizzato per oggi. Ciononostante vorrei sottolineare
che, credendo nell'assoluta importanza della promozione del Nero di Troia, prodotto identitario del nostro territorio, sono stati concessi tutti gli spazi richiesti da Confcooperative a titolo assolutamente grauito. Sono convinto che il supporto e la promozione per il Nero di Troia e per i suoi produttori debba necessariamente passare per ben altre strade".