Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Venerdi, 24 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / VISITA PASTORALE DI DOMENICO CORNACCHIA AL COMUNE DI TROIA

Notizie

Dettaglio notizia

 

VISITA PASTORALE DI DOMENICO CORNACCHIA AL COMUNE DI TROIA

VISITA PASTORALE DI DOMENICO CORNACCHIA AL COMUNE DI TROIA Categoria: Altro
Data: 24/01/2014 ore 18:44:13

VISITA PASTORALE DI DOMENICO CORNACCHIA AL COMUNE DI TROIA

 

Sindaco, consiglieri e dipendenti municipali hanno incontrato stamane il Vescovo della Diocesi in un incontro a metà strada tra l’ufficialità Istituzionale e l’abbraccio della Comunità cittadina

 

Si è svolto questa mattina a Palazzo D’Avalos  l’incontro tra il Consiglio Comunale di Troia, rappresentato per l’occasione dal sindaco Edoardo Beccia, dai consiglieri Renato Ciccarelli, Domenico La Salandra, Carmine Martino e Nicola Scrima, i dipendenti municipali e il vescovo della Diocesi Lucera-Troia mons. Domenico Cornacchia.

La visita pastorale è stata l’occasione per sottolineare la profonda unione tra la comunità laica e quella ecclesiastica ma anche per ricordare che le due Istituzioni, il Comune di Troia e la Diocesi e gli eletti, il Sindaco e il Vescovo, “sono vicini allo stesso popolo indivisibile, alla ‘città-famiglia’, che cambia, si rinnova, cresce”, ha detto Beccia nel suo intervento.

Le mura di Palazzo D’Avalos, come tutti i comuni italiani, sono il cuore delle aspettative dei cittadini ma, in questo momento registrano le difficoltà della congiuntura economica globale e la conseguente, grave crisi occupazionale. Problematiche acuite dalla imminente consultazione elettorale e da un giudizio pendente presso la Magistratura, “vicenda che verrà chiarita - ha dichiarato il Primo Cittadino -, che rigettiamo nella forma e nella sostanza e per la quale siamo sereni”.

Al saluto e al benvenuto del Sindaco si è aggiunto quello di Michele Mastrullo. Il messaggio dei dipendenti municipali ha espresso compiacimento per la visita pastorale, un evento che non si verificava da anni, e ha sottolineato lo smarrimento di cultura e di valori che caratterizzano i tempi e le società contemporanee.

La visita pastorale si è conclusa con l’intervento del vescovo Cornacchia, che voluto sottolineare l’ufficialità del momento ragionando sul significato della parola “amministrare”, che deriva dal latino “ad minus”, “farsi piccolo” e “governare”, che significa “correggere”, per “combattere l’indifferenza e la cultura dello scarto”, parole prese a prestito da Papa Francesco facilmente applicabili al contesto della visita pastorale.

“Nel dialogo con lo Stato e la società - ha aggiunto il Vescovo - la Chiesa non dispone di tutte le soluzioni ma insieme, pur nel rispetto della propria autonomia, possiamo servire le nostre comunità”.

Al termine un sobrio e cordiale scambio di doni.

 Troia,    24 gennaio 2014                                                                     Nunzio Lops