Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Martedi, 21 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / IL CONSIGLIO APPROVA PROVVEDIMENTI SULLA VIA DELLO SVILUPPO

Notizie

Dettaglio notizia

 

IL CONSIGLIO APPROVA PROVVEDIMENTI SULLA VIA DELLO SVILUPPO

IL CONSIGLIO APPROVA PROVVEDIMENTI SULLA VIA DELLO SVILUPPO Categoria: Altro
Data: 13/08/2013 ore 16:08:57

IL CONSIGLIO APPROVA PROVVEDIMENTI SULLA VIA DELLO SVILUPPO 

Tra gli argomenti, licenziati all’unanimità, il documento per la programmazione ‘Monti Dauni verso il 2020’. Chiesti chiarimenti per l’emergenza idrica dovuta a un guasto dell’impianto AQP 

Si è tenuto ieri sera il Consiglio Comunale di Troia, che ha avuto inizio con una richiesta di chiarimenti, formalizzata in una interrogazione da parte dell’opposizione, relativamente all’emergenza idrica verificatasi tra il 3 e il 6 agosto scorsi.
Contestati dal capogruppo Giovanni D’Attoli e da Carlo Rubino, la comunicazione istituzionale che, nella circostanza, è stata giudicata frammentaria, parziale e inusuale perché avrebbe utilizzato il canale Facebook invece del portale internet del Comune di Troia, ma anche la mancata attivazione della Protezione Civile.
In realtà, ha spiegato il sindaco Edoardo Beccia, non è stato possibile articolare alcun intervento a causa della assenza di comunicazioni da parte di AQP (Acquedotto Pugliese), che ha impedito di comprendere la gravità dell’evento e lo status dei lavori di ripristino del servizio. Infatti, a causa delle difficoltà incontrate dalla ditta incaricata, i lavori di riparazione non si sono esauriti, come sperato, nei tempi inizialmente ipotizzati ma hanno richiesto continui e parziali aggiornamenti.
Le gravi incertezze nella riparazione del guasto e la mancanza di informazione hanno costretto il Comune di Troia ad inviare ben due telegrammi urgenti, ad AQP, Prefettura e Asl, e ad attivare un intenso canale di comunicazione telefonico con gli attori istituzionali competenti. Ma i tentativi esperiti non hanno ottenuto risposte se non, in qualche caso con informazioni parziali e insufficienti.
L’evento, una rottura importante della condotta principale lungo la strada Troia-Foggia, ha costretto l’Acquedotto Pugliese a disporre un servizio di erogazione sostitutivo con due autocisterne che hanno erogato l’acqua in vari punti del centro abitato. Dal canto suo il Comune di Troia, specie per la popolazione non raggiunta (per vari motivi) dai canali internet, ha disposto una informazione capillare, strada per strada, attraverso l’ausilio di una autovettura dotata di megafono.
Il Consiglio Comunale, nel prosieguo dei suoi lavori, ha approvato all’unanimità due importanti punti all’Ordine del Giorno, il 4 e il 5 (rinviati il 2 e 3): l’individuazione, all’interno del Piano Urbanistico Generale (PUG), delle aree oggetto di Conferenza di servizi ai sensi del DPR 447/98 e il documento per la programmazione 2014-2020 ‘Monti Dauni verso il 2020’.
Il primo dei due argomenti si riferisce alla presa d’atto, ai fini del corretto prelievo tributario, della destinazione urbanistica di tre lotti sui quali sono previste varie attività.
Il secondo accapo si riferisce ad un atto dovuto, relativo alla programmazione del futuro dei Monti Dauni per la quale i Sindaci di 30 comuni hanno stabilito che le direttrici di sviluppo sono quelle più consone alla vocazione territoriale: Agricoltura, Turismo, Ambiente. Nell’ambito di questa attività di programmazione, con l’intento di intercettare finanziamenti del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) destinati a Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia, il Comune di Troia intende proporsi come attore importante, affiancato dal Gal Meridaunia, con la sua progettazione.  

Troia, 13 agosto 2013                                                        Nunzio Lops