Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Giovedi, 23 novembre 2017

Sei in: Homepage / Notizie / NUOVA ORDINANZA SINDACALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Notizie

Dettaglio notizia

 

NUOVA ORDINANZA SINDACALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

NUOVA ORDINANZA SINDACALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Categoria: Altro
Data: 14/03/2011 ore 10:45:39

Previste nuove norme, una diversa organizzazione e alcune novità con l'obiettivo di risparmiare sui costi di conferimento

 

Terminata, a Troia,  la fase sperimentale del ‘Servizio di raccolta differenziata porta a porta'.

Dopo una capillare consultazione con i cittadini, che ha contribuito a migliorare il servizio, dal 1° Marzo 2011 è entrata in vigore un'altra Ordinanza Sindacale con nuove norme, una diversa organizzazione e alcune novità.

Gli agglomerati condominiali sono serviti da trespoli nei quali inserire i rifiuti separati e raccolti in sacchetti colorati a seconda della tipologia del contenuto, gli abitanti di fabbricati monofamiliari lasciano i sacchetti davanti alle proprie abitazioni, i commercianti davanti al proprio esercizio commerciale, gli esercenti le attività mercatali lasciano i rifiuti urbani da imballaggio nell'area che ospita la propria attività, gli abitanti delle zone limitrofe conferiscono i rifiuti urbani in orario differenziato.

Resta in funzione il Servizio per la raccolta degli ingombranti, legname, materiali ferrosi, neon e lampadine, i residui dei tagli delle potature, pneumatici fuori uso, batterie ed accumulatori, i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e ogni altro rifiuto urbano diverso da quelli indicati nel ‘Calendario di Conferimento' che dovranno essere consegnati al personale di servizio mediante il sistema di ‘ritiro a domicilio' gratuito attivabile con il Numero Verde 800592445.

Tra le novità c'è l'‘Isola Ecologica', un'area recintata, assistita e video-sorvegliata, attrezzata per agevolare i cittadini che si trovino nella condizione di non poter conferire i rifiuti urbani differenziati nell'orario, luogo, giorno indicati nel Calendario di Conferimento. Questo servizio è attivo, in via sperimentale dal 1° marzo 2011 in Viale Kennedy (Fosso Capra Pazza), tutti i giorni dal Lunedì al Sabato (escluso Festivi), dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Intanto il Comune di Troia ha avviato una campagna informativa capillare. Allo scopo è stata creata una nuova guida con vere e proprie ‘istruzioni per l'uso' mentre sul portale internet del Comune sarà disponibile un utilissimo ‘Dizionario dei rifiuti urbani' con istruzioni per ogni singola tipologia di scarto.

Più stringenti i divieti e le sanzioni. Tra l'altro saranno istituite unità di ‘Ausiliari Ambientali' abilitati ad elevare multe, controllare e vigilare sulla corretta procedura di conferimento, sull'abbandono indiscriminato dei rifiuti, sull'utilizzo dei cestini stradali e con il compito di dare supporto informativo al Cittadino.

"Le infrazioni - ricorda la nuova Ordinanza - potranno essere riscontrate anche attraverso l'uso e l'ausilio delle telecamere del Sistema di Video-Sorveglianza Comunale".

Nell'Ato (Ambito territoriali ottimale) Fg/3, al quale appartengono 29 comuni della Capitanata, tra cui Foggia, Manfredonia, San Severo, alcuni centri garganici e tutti quelli del sub Appennino Dauno, si producono 450 kg rifiuti per abitante annui. La città di Troia, si discosta da questo dato, mantenendosi al di sotto della media: nel 2008 i troiani producevano 346 kg/abitante, l'anno successivo 352, lo scorso anno addirittura 332 (dati riferiti alla popolazione di 7417 abitanti) riducendo di ben 336,72 tonnellate il conferimento in discarica, equivalente al 12,47%.

A fine luglio (mese di passaggio dal vecchio al nuovo sistema) si è differenziato il 49,80%, di cui 7,19% frazione umida ‘bocciata', cioè non ancora idonea in quanto contenente sostanze e materiali diversi, mentre il conferimento dei rifiuti in discarica ha subito una flessione di 30,70 tonnellate rispetto all'anno precedente; ad agosto si è differenziato il 39,89% (di cui 15,41% frazione umida bocciata), mentre sono andate in discarica 45,64 tonnellate di rifiuti in meno rispetto all'anno precedente; a settembre abbiamo differenziato il 64,45% (di cui 27,13% umido bocciato), mentre in discarica sono arrivate 55,78 tonnellate di rifiuti in meno; a ottobre si è differenziato il 63,04% (l'umido bocciato è stato il 25,33%), mentre il conferimento in discarica ha registrato una flessione di ben 80,38 tonnellate di rifiuti, rispetto all'anno precedente; a novembre si è differenziato il 57,69% (la frazione umida bocciata è stata del 27,48%) e in discarica si è conferito 33,00 tonnellate di rifiuti in meno rispetto all'anno precedente; a dicembre si è differenziato il 65,26% (di cui 24,62% di umido non idoneo) e 80,26 tonnellate in meno di rifiuti in discarica rispetto all'anno precedente. Cumulando i due semestri 2010 abbiamo una media di raccolta differenziata pari al 37,76% di cui il 10,13% di frazione umida bocciata e quindi un netto del 27,63%.

Come si nota, i cittadini, nel 2° semestre 2010 hanno differenziato addirittura fino al 65% ma l'umido ‘bocciato' perché non selezionato, cioè non differenziato correttamente, ha ridimensionato il risultato.

E' su questo che adesso si concentrano tutte le attenzioni. E' una questione di costi (il prezzo del conferimento è di 101,00 euro per il secco e 73,00 euro per l'umido "buono") e di ecotassa, più pesante sulla quantità di rifiuto indifferenziato conferito in discarica.

Da queste considerazioni emerge in tutta evidenza il notevole risparmio (circa il 30%) che la Comunità otterrebbe nell'applicare in maniera più precisa le regole di conferimento.

Occorre ricordare, a questo proposito, che l'Amministrazione comunale di Troia non ha aumentato l'imposizione fiscale relativa alla Tarsu (la tassa per la raccolta dei rifiuti solidi urbani) la cui bolletta è già alleggerita del 30% grazie ai proventi dell'energia eolica.