Città di Troia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Martedi, 21 novembre 2017

Sei in: Homepage / Sistema Informativo Territoriale / Cartografia e Sistema Informativo Territoriale

Cartografia e Sistema Informativo Territoriale

Sistema Informativo Territoriale

Il Comune di Troia, dopo attenta valutazione, ha avviato la realizzazione del Sistema Informativo Territoriale con piattaforma WebGIS "Digital-Map" realizzata dalla Ditta KARTO-GRAPHIA di Foggia.

Tale strumento è risultato idoneo per l'ottimizzare gli elementi conoscitivi territoriali attuali di carattere urbanistico - paesaggistico - ambientale in unica banca dati; ciò consente non solo la consultazione interattiva dell'attuale vincolistica, ma consente anche una corretta progettazione degli interventi sul territorio comunale e quindi una più agevole gestione degli strumenti urbanistici vigenti, ovvero previsionale in ambito PUG.

La realizzazione del sistema informatico per la gestione delle informazioni territoriali conforme a standard su base nazionale e regionale, consente l'integrazione di informazioni provenienti da banche dati diverse, ma georiferite al territorio in coordinate geografiche WGS84.

Il Sistema Informativo Territoriale di TROIA è stato eseguito con le cartografie di base editate dalla Regione Puglia, ma implementate per le variazioni che si sono succedute nel tempo, da molteplici elementi cartografici comunali.

Non sono state effettuate "epurazioni" in merito alle informazioni gestite dal geo - database regionale; pertanto la cartografia comunale elaborata contiene tutti gli elementi presenti sul territorio.

Questi possono essere visualizzati o meno sulla parte grafica del sistema WebGIS, con un semplice click di attivazione / disattivazione, in riferimento alla scala di visualizzazione.

Allo stato attuale, il sistema gestisce n. 294 livelli di informazione; l'utente potrà effettuare le seguenti operazioni:

A breve saranno disponibili altre funzionalità.

E-Government

La piena disponibilità delle informazioni è potere: di conoscenza, di partecipazione effettiva, di controllo.

I mezzi che diffondono le informazioni sono la ricchezza di una comunità e un incentivo all'efficienza.

Le politiche di E-Government, definite nelle "Linee Guida del Governo per lo sviluppo della società dell'informazione" sono finalizzate anche al «coinvolgimento e partecipazione dei cittadini ai processi decisionali» e riconoscono strategico per i Comuni il «miglioramento dei rapporti diretti con i cittadini e le imprese» da realizzarsi attraverso «sportelli di front-office» che impiegano «canali innovativi», tra cui, ovviamente, Internet.

La diffusione dei portali comunali per la comunicazione istituzionale, l'erogazione di servizi on-line e la realizzazione di strumenti interattivi e di community muove sicuramente in questa direzione.

In questo contesto si colloca una importante funzione dei sistemi WebGIS, che si prestano ad incrementare l'efficacia dell'informazione e della comunicazione istituzionale, estendendo l'accesso anche ad informazioni territoriali di natura non testuale.

La capacità di perseguire una politica del territorio affidabile richiede una conoscenza completa dello stesso, aggiornata ma soprattutto aggiornabile anche nelle proprie dinamiche, cosa certamente non facile da ottenere data la complessità e simultaneità delle modificazione a cui il territorio stesso è soggetto.

Gli obiettivi

L'obiettivo del Comune di TROIA è la dotazione di un Sistema Informativo Territoriale largamente utilizzabile nel tempo, non solo su piattaforma desktop Karto® di Miduell Informatika Srl con procedura progettata ed eseguita da KARTO-GRAPHIA, ma anche di rendere condivisibili i dati elaborati a terzi con l'utilizzo di tecnologia WebGIS.

I Sistemi Informativi Territoriali (SIT) stanno progressivamente trasformandosi in concreti strumenti dell'agire quotidiano all'interno delle Amministrazioni locali, con la fornitura di servizi correlati alla cittadinanza e al mondo dell'imprenditoria.

Attraverso tali strumenti è possibile riferire al territorio, rappresentato da vari tipi di cartografia, qualsiasi informazione gestita dall'Amministrazione o in forma diretta (PRG/PUG, reti tecnologiche, segnaletica, ecc.) o indiretta (tributi, concessioni edilizie, anagrafe, ecc.) e potendo gestire correttamente tutte quelle informazioni che tra loro sono relazionabili esclusivamente tramite la loro posizione sul territorio.

Allo stato attuale, benché presente già un SIT a livello regionale, è sempre più sentita da parte delle amministrazioni la necessità di poter operare con proprio sistema comunale, al fine di condividere informazioni particolarmente "spinte" e quindi di dettaglio rispetto al proprio territorio di competenza amministrativa.

L'obiettivo generale perseguito consiste nel miglioramento dell'efficienza amministrativa finalizzato a rendere un servizio migliore al cittadino, con il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

memorizzazione, in modo sistematico e completo, delle informazioni trattate dalle singole aree di gestione, al fine di realizzare una base informativa aggiornata ed organizzata con criteri standard, disponibile ed accessibile ai più diversi settori dell'Amministrazione;

razionalizzazione dell'attività del personale allo scopo di pervenire ad un aumento di produttività e ad un miglioramento significativo di efficienza;

- messa a disposizione del cittadino e delle imprese di migliorati servizi sempre rispondenti alle loro richieste ed in linea con gli attuali standard di innovazione.

Molteplici sono i settori di utilizzo delle applicazioni sviluppate su piattaforma WebGIS "Digital-Map":

Funzionalità generali

Il sistema è stato progettato per garantire la massima apertura e flessibilità: sono stati infatti adottati gli standard ed i formati definiti dall'Open Geospatial Consortium (OGC) per garantire la neutralità rispetto ai formati proprietari dei singoli produttori di tecnologie GIS; lo sviluppo WEB è stato realizzato in ambiente JAVA Enterprise ed utilizzando varie librerie OpenSource per garantire la portabilità in ambienti diversi (Windows o Linux) e la sua estendibilità futura.

Per la creazione del modello fisico si è scelto di adottare l'ambiente DBMS Oracle 10g, con le funzionalità Locator comprese in Oracle Standard Edition, che consentono la memorizzazione degli dati geografici direttamente nel database.

Il sistema è arricchito inoltre dei componenti di autenticazione e profilatura, integrabili con gli standard più diffusi per la piattaforma Windows (ActiveDirectory) e Linux (LDAP).

Attraverso un sistema di Metadati (descrittori di dati), Digital-Map rappresenta tutto il contenuto del geodb organizzandolo in Temi e Classi.

I temi raggruppano un insieme logico-funzionale che rappresenta un unico contenuto, sono a loro volta suddivisi in classi, che rappresentano l'oggetto vero e proprio da consultare.

Ogni classe può essere di natura differente, in funzione del tipo di oggetto rappresentato, ed è differenziata da un simbolo che ne rappresenta la struttura stessa:

Le modalità di accesso e consultazione dei dati, messe a disposizione dell'utente, variano a seconda del tipo di classe: oggetti di tipo territoriale possono essere consultati sia tramite le funzioni di filtro e ricerca banche dati, sia direttamente dalla mappa; sulle classi di tipo tabellare invece l'utente interviene solo tramite la navigazione del database.

Le classi raster e gli elementi puramente geometrici vengono esclusivamente visualizzati sulla mappa.

Quindi a seconda della geometria e degli attribuiti presenti per ogni classe sono attive le diverse funzionalità di filtraggio, ricerca e consultazione dei record.

Il sistema è composto da una banca dati centrale (basata su DBMS Oracle) che contiene tutte le tipologie di dati: dati grafici vettoriali, coperture cartografiche con attributi, cartografie raster, modelli numerici del terreno, raccolte documentali.

Tale banca dati è accessibile dalla rete intranet/internet dell'organizzazione con varie tipologie di client e di strumenti applicativi, scelti in base alle esigenze di consultazione, analisi o modifica del singolo utente.

I client utilizzano per la consultazione dei dati grafici le principali tecnologie di riferimento (Autodesk, ESRI, OpenSource, ecc.) sia WebGIS (MapGuide, ArcIMS, MapSever) che desktop (Autodesk MAP ed ArcGIS). Sui client messi a disposizione si sviluppano i principali Moduli applicativi già realizzati per le principali esigenze della Pubblica Amministrazione e delle società di Gestione dei servizi.

Tuttavia il sistema consente una rapida ed economica implementazione di nuove applicazioni destinate alle specifiche esigenze dell'utente, che sfrutteranno così tutte le funzionalità di base offerte dal sistema.

Per la creazione del modello fisico del sistema è stato adottato l'ambiente DBMS di Oracle, con le funzionalità Locator o Spatial, che consentono la memorizzazione di dati geografici direttamente nel database secondo le indicazioni dell'OpenGIS Consortium.

La gestione delle basi cartografiche nel database, piuttosto che su files, aumenta la sicurezza fisica e logica dei dati e le prestazioni dell'intero sistema, estendendo ai dati geografici le funzionalità di amministrazione della base dati propria di un DBMS.

I dati vengono quindi organizzati in un ambiente efficiente, robusto e facilmente accessibile da molteplici ambienti client (Autodesk, ESRI, MapInfo, Intergraph, MapServer, ecc.). Il geodatabase si occupa anche della loro storicizzazione, consentendo una successiva astrazione per la creazione di un vero e proprio GeoDataWarehouse.

Le interfacce di amministrazione di Digital-Map consentono di effettuare una gestione degli utenti attraverso la definizione di gruppi, ambiti e profili applicativi di appartenenza, per configurare le pagine di consultazione dei vari strati informativi del sistema, ad aggiornarne i contenuti informativi statici che vengono aggiornati, e infine ad organizzare le documentazioni gestite nel sistema.

Tramite la definizione dei metadati le interfacce assumono comportamenti "dinamici", basati cioè sulla natura del dato e sulla sua definizione.

Tali strumenti quindi, consentono di configurare il comportamento dell'interfaccia utente nei confronti di un determinato archivio, ad esempio i criteri di filtro, le etichette dei campi presentati all'utente, ecc..

Caratteristiche e requisiti minimi

Elenchiamo le principali caratteristiche funzionali:

 

I requisiti minimi che i computer e i sistemi operativi degli utenti devono possedere per un'ottimale fruizione del sistema WebGIS sono:

 

Esempio di configurazione ottimale di un PC:

Al fine di poter procedere a stampare, elaborando dell'area indicata un file pdf, che permette di effettuare stampe in formato A4 - A3 - A2 - A1 - A0, è necessario abilitare il pop up dal sito cartografico.